20

gen

Il Mare

Perché amare il mare? Perché guardarlo è come perdersi dentro: affascina, attira..è come se se ci riflettesse in uno specchio, come se riproducesse la propria anima. Le piccole onde, per inerzia e quasi prive di moto, che s’infrangono sul batti spiaggia, rappresentano la regolarità della nostra vita, la tranquillità della ripetizione; l’azzurro chiaro e cristallino rappresenta la felicità, l’affetto che teniamo dentro e quello che riceviamo dalle persone più care;le increspature sembrano incarnare i pensieri che di tanto in tanto ci adombrano, le piccole cose che non condividiamo e che ci rendono malinconici; mentre il blu scuro e profondo dell’acqua più distante, sembra indicare gli errori che abbiamo commesso, l’inconsistenza delle nostre scelte,i momenti tristi.Poi però, ancora più in là, l’immensità, che si staglia infinita, ad abbracciare il cielo, il futuro, ciò che ancora ci aspetta, ma soprattutto un’immensità che ci fa sentire liberi, come se nessuno potesse fermarci..e si ritorna sereni IMG_1388

Di Amministrazione sito|Senza categoria|0 comment

Leave a Comment